Prestazioni Complementari

Cosa sono le prestazioni complementari?

Raggiunta l'età di 65 anni, le rendite AVS e AI dovrebbero coprire adeguatamente il fabbisogno giornaliero degli assicurati. Ma non è sempre questa la situazione che ci si trova davanti. Facciamo un esempio: una persona in situazione di handicap che vive in un EMS a Ginevra ed è tenuta a pagare una tassa giornaliera di 200 franchi avrà, molto probabilmente, un fabbisogno più elevato di una coppia di pensionati che vivono a casa loro. Con il semplice calcolo della rendita AVS non si possono bilanciare queste due diverse situazioni. Per evitare tutto ció sono state create le Prestazioni Complementari all'AVS.  Si basano sul principio di necessità degli assicurati e permettono di colmare un gap, una difficoltà e le conseguenti lacune finanziarie tramite l'erogazione di una prestazione ulteriore. Le PC non sono un semplice aiuto sociale o dell'elemosina: esse vengono assegnate in base a precisi limiti di reddito stabiliti per legge e sono lí per compensare le difficoltà delle persone che entrano in una fase difficile del percorso di vita che li vedi indifesi. L'AVS e le prestazioni Complementari sono lí per questo. 


Quali sono i requisiti?

Come già detto, le Prestazioni Complementari all'AVS sono accordate quando le rendite e gli altri redditi percepiti non riescono a coprire il fabbisogno vitale dell'assicurato. Le disposizioni generali sono indicati all'interno della LPC, la legge federale sulle prestazioni complementari. All'articolo 4 si indicano una serie di requisiti minimi obbligatori. Le persone che hanno domicilio e residenza abituale in Svizzera e che percepiscono una rendita di vecchiaia AVS o che giustificano una durata minima di contribuzione secondo l'articolo 29 comma 1 della LAVS.  Alcune condizioni supplementari nel caso di stranieri vengono applicate per l'ottenimento delle suddette prestazioni. Per le condizioni generali rimandiamo all'articolo 4-7 della LPC.



Posso fare domanda per il sussidio per l'assicurazione malattia se usufruisco delle PC?

I beneficiari di prestazioni complementari (PC) versate dal servizio SPC non hanno bisogno di depositare una domanda di sussidio per la loro assicurazione malattia al SAM. I beneficiari riceveranno una decisione del SAM che indicherà l'ammontare del sussidio accordato e la data di inizio e fine di questo sussidio.  Dal 2020 i beneficiari hanno diritto a 3 tipi di sussidio a seconda della situazione in cui si trovano. Per ulteriori informazioni rimandiamo, come sempre, al sito del cantone di residenza.  

                    

MoDC Mobilità Diritti Cittadinanza Rue de Tivoli 28 2000 Neuchâtel 032 730 53 82 ass.modc@gmail.com